Come sviluppare il pensiero divergente: 3 esercizi

Foto dell'autore

Andrea Barbieri

 

Home > News feed > Crescita professionale > Come sviluppare il pensiero divergente: 3 esercizi

Esiste un’abilità preziosa che spesso viene trascurata ma che ha il potere di aprire porte verso nuove prospettive e soluzioni innovative: il pensiero divergente.

II pensiero divergente ci permette di esplorare nuovi territori di pensiero e di scoprire soluzioni innovative ai problemi che affrontiamo nella vita quotidiana. Questo tipo di pensiero non segue le linee rette della logica convenzionale, ma si avventura in territori inesplorati, abbracciando l’originalità e la creatività.

Ma come possiamo coltivare questa capacità unica che ci permette di scoprire nuove idee e soluzioni? Ecco tre esercizi che ci porteranno alla scoperta del tesoro nascosto nel cuore del pensiero divergente.

Esercizio 1: esplora l’assurdo

In un mondo governato dalla logica e dalla razionalità, l’assurdità è spesso vista come un nemico da combattere. Tuttavia, nell’universo del pensiero divergente, l’assurdità è una fonte inesauribile di ispirazione. Prova a esplorare l’assurdo con un esercizio semplice ma potente: crea una lista di domande assurde e cerca di trovare risposte altrettanto stravaganti.

Ad esempio, “Cosa succederebbe se i pesci potessero volare?” o “Quali sarebbero le conseguenze se tutti gli oggetti diventassero elastici?” Lascia che la tua mente si liberi dalle catene della logica e si immerga nell’oceano dell’assurdità, dove le regole convenzionali non esistono e ogni idea è un tesoro da scoprire.

La stazione spaziale

Riunione aziendale, circondato da colleghi seri e concentrati sul discutere di strategie commerciali. Improvvisamente, durante una pausa caffè, un collega propone un’idea assurda: “E se trasformassimo la nostra sede in una stazione spaziale?”.

Inizialmente, l’idea sembra folle e fuori luogo, ma invece di scartarla immediatamente, il team decide di esplorare l’assurdità di questa proposta. Iniziano a immaginare come potrebbe essere la vita quotidiana in una stazione spaziale: le riunioni si svolgerebbero in gravità zero, con i partecipanti che fluttuano intorno alla sala; il caffè verrebbe servito attraverso tubi di sifone anziché in tazze; e le finestre offrirebbero una vista mozzafiato dello spazio interstellare anziché del consueto panorama urbano.

Mentre continuano a esplorare questa idea, si rendono conto che, sebbene possa sembrare assurda all’inizio, potrebbe portare ad alcune interessanti riflessioni sui processi di lavoro e sulla creatività. Ad esempio, pensano a come potrebbero applicare i principi di efficienza e sostenibilità della vita nello spazio alla loro sede terrestre, riducendo gli sprechi e ottimizzando le risorse. Inoltre, l’idea di trasformare la sede in una stazione spaziale potrebbe ispirare nuove strategie di marketing e comunicazione, offrendo un’immagine futuristica e innovativa dell’azienda.

Quindi, anche se l’idea di trasformare la sede in una stazione spaziale potrebbe sembrare assurda e irrealizzabile, l’esplorazione di questa proposta porta il team a pensare in modo creativo e a considerare nuove prospettive per affrontare le sfide aziendali. L’assurdità diventa così un trampolino di lancio per l’innovazione e la creatività, permettendo al team di superare i limiti della logica convenzionale e di esplorare nuove frontiere di pensiero.

Esercizio 2: l’associazione casuale

Spesso ci troviamo a pensare in modo lineare, seguendo una sequenza logica di pensieri che ci porta da A a B e poi a C. Tuttavia, il pensiero divergente ci invita a rompere questo schema e a esplorare connessioni inaspettate tra concetti apparentemente non correlati. Prova a praticare l’associazione casuale prendendo due parole apparentemente sconnesse e cercando di trovare un legame tra di esse. Ad esempio, “banco” e “astronave” potrebbero sembrare due concetti molto diversi, ma se li esplori abbastanza, potresti scoprire che entrambi implicano il concetto di viaggio o di esplorazione. L’associazione casuale ci aiuta a pensare al di fuori delle scatole convenzionali e a scoprire nuove prospettive che altrimenti avremmo trascurato.

Elefante e Social Media

Sessione di brainstorming con il tuo team, alla ricerca di nuove idee per un progetto di marketing. Durante la discussione, qualcuno lancia casualmente due parole apparentemente sconnesse: “elefante” e “social media”.

Inizialmente, queste due parole sembrano non avere nulla in comune, ma anziché ignorarle, il team decide di esplorare l’associazione casuale tra di esse. Cominciano a riflettere su come potrebbero essere correlate e quali connessioni inaspettate potrebbero emergere.

Un membro del team suggerisce che potrebbero creare una campagna virale sui social media basata sull’immagine potente e memorabile dell’elefante. L’idea è quella di utilizzare la presenza imponente e maestosa dell’elefante per trasmettere un messaggio di forza e affidabilità, perfetto per promuovere un marchio o un prodotto.

Un altro membro del team suggerisce che potrebbero utilizzare la metafora dell’elefante nella stanza per affrontare tematiche importanti o problematiche che spesso vengono ignorate o evitate sui social media. In questo modo, potrebbero creare contenuti coinvolgenti e provocatori che stimolano la discussione e l’interazione con il pubblico.

Mentre esplorano ulteriormente queste idee, il team si rende conto che l’associazione casuale tra “elefante” e “social media” ha aperto la porta a nuove e innovative strategie di marketing. Ciò che sembrava inizialmente un accostamento casuale si è rivelato essere una fonte di ispirazione e creatività, permettendo al team di scoprire nuove possibilità per promuovere il loro marchio e coinvolgere il loro pubblico in modo significativo.

Esercizio 3: la divergenza creativa

La creatività è l’anima del pensiero divergente, poiché ci consente di esplorare nuove possibilità e di trasformare idee comuni in qualcosa di straordinario. Per sviluppare la tua capacità di divergenza creativa, prova a esplorare una domanda o un problema da diverse prospettive. Immagina di essere un pittore che dipinge lo stesso paesaggio da angolazioni diverse o un musicista che esplora una melodia da diverse tonalità. Cerca di guardare oltre la superficie e di scoprire nuove sfumature e dettagli che altrimenti avresti trascurato. La divergenza creativa ci aiuta a ampliare i nostri orizzonti mentali e a scoprire nuove possibilità che ci permettono di crescere e di evolvere come individui.

Migliorare un’applicazione software

Team di sviluppo software incaricato di creare una nuova applicazione per la gestione del tempo e delle attività. Durante una sessione di brainstorming, il team si trova di fronte a una domanda cruciale: come rendere l’applicazione più accattivante e funzionale rispetto alla concorrenza?

Inizialmente, il team esplora le opzioni più ovvie e convenzionali, come aggiungere nuove funzionalità di pianificazione e integrazione con calendari online. Tuttavia, mentre riflettono ulteriormente sul problema, emergono idee più creative e innovative.

Un membro del team suggerisce di utilizzare la gamification per rendere l’applicazione più coinvolgente e divertente da utilizzare. Propone di introdurre elementi di gioco, come obiettivi da raggiungere, premi da sbloccare e leaderboard per confrontare i progressi con gli amici e i colleghi. Questa idea porta il team a pensare oltre la semplice gestione del tempo e a considerare come trasformare l’applicazione in una vera e propria esperienza divertente e gratificante.

Un altro membro del team suggerisce di utilizzare l’intelligenza artificiale per rendere l’applicazione più intelligente e personalizzata. Propone di implementare algoritmi avanzati che analizzano le abitudini e le preferenze dell’utente, suggerendo attività e pianificazioni personalizzate in base ai loro interessi e al loro stile di vita. Questa idea porta il team a considerare come integrare tecnologie emergenti per offrire un servizio più intelligente e su misura per le esigenze degli utenti.

Mentre il team esplora ulteriormente queste idee, si rende conto che la divergenza creativa ha aperto la porta a nuove e innovative soluzioni per l’applicazione. Ciò che sembrava inizialmente un problema complesso si è rivelato essere un’opportunità per pensare in modo innovativo e trovare nuovi modi per soddisfare le esigenze dei clienti e distinguersi dalla concorrenza.

Lascia un commento